Il Maresciallo Fenoglio di Gianrico Carofiglio

Il Maresciallo Fenoglio di Gianrico Carofiglio

Gianrico Carofiglio dopo averci fatto conoscere ed amare l’avvocato Guerrieri esordisce nel 2014 con un nuovo personaggio protagonista di polizieschi.

Si tratta di un maresciallo dei carabinieri originario del Piemonte con trent’anno di servizio alle spalle, trapiantato a Bari: Pietro Fenoglio.

Estimatore della musica classica e delle buone letture non ama la violenza gratuita e l’uso delle forza per estorcere informazioni agli indagati.

Durante le indagini il maresciallo Fenoglio da prova di essere un uomo di grande spessore e amante della Giustizia. Riflessivo e dotato di senso dell’umorismo sa valutare gli indizi senza affezionarsi alla prima ipotesi come un vero investigatore dovrebbe fare.

Fenoglio sa comprendere i motivi che spingono i protagonisti del romanzo ad agire e non li giudica ma ne trae spunto di riflessione grazie alla sensibilità dell’autore. La stessa sensibilità ed eleganza che lo porta a descrivere fatti cruenti con il linguaggio formale dei verbali in modo da poter riportare gli eventi senza turbare inutilmente il lettore.

Nel romanzo si intuisce chiaramente che Carofiglio non è digiuno di procedure giudiziarie e riesce con il suo stile a rendere anche la redazione di un verbale una cosa affascinante.

Assolutamente da leggere!

 

#1 Una mutevole verità

una-mutevole-verita

Qui il link della mia recensione pubblicata il 1 gennaio 2017

Qui il link dell’incipit del libro

Editore: Einaudi

Pagine: 118

Uscita: 24 giugno 2014

 

#2 L’estate fredda

lestate-fredda2

Qui il link della mia recesione pubblicata il 20 gennaio 2017

Editore: Einaudi

Pagine: 340

Uscita: 25 ottobre 2016

Precedente L'estate fredda di Gianrico Carofiglio recensione Successivo La gemella sbagliata di Ann Morgan incipit

Lascia un commento

*